Orta San Giulio

Torna all'itinerario Lago d’Orta. Borghi d’arte
Precedenti Successivi
Foto itinerario
Area di Servizio Agogna Est
DURATA 2 giorni
USCITA AUTOSTRADALE Meina
In collaborazione con touring
Orta San Giulio
Ufficio IAT Distretto Turistico dei Laghi
Via Panoramica
Tel. 0322905163
infoturismo@comune.ortasangiulio.no.it
www.distrettolaghi.it 

Dolce è il clima, mitigato dalle acque del Lago d’Orta, il più occidentale e il più alto dei laghi prealpini: 18,1 km² di superficie, 143 m di massima profondità. Contemplativo e romantico il paesaggio lacustre, incorniciato dai ripidi versanti del Mottarone e del Rosa e dalle vette innevate della Valsesia. Il centro del paese si raccoglie intorno alla bellissima Piazza Motta, cui fanno da quinta antichi palazzi con logge e cortili porticati e l’isolato Palazzo della Comunità, del 1582, un tempo luogo di riunione del Consiglio Generale della Riviera di San Giulio (o d’Orta). Sulle sue pareti sono ancora visibili gli stemmi dei vescovi di Novara che governarono il feudo per cinquecento anni e l’affresco della Giustizia con due angeli, la spada e la bilancia. In cima alla salita della piazza Motta, preceduta da antichi palazzi cinquecenteschi, affrescati e porticati, sorge la Chiesa di Santa Maria Assunta, edificata nel 1485 e ricostruita nella seconda metà del XVIII secolo. Il portale in pietra di Oira, con capitelli scolpiti, appartiene alla Chiesa primitiva, mentre la facciata novecentesca, dell’architetto Carlo Nigra, è preceduta da un protiro su colonnine binate del XVII secolo. All’interno la scenografia barocca esibisce dipinti del Seicento e Settecento, opera del Rossetti, del Cantalupi, del Morazzone e dell’Orgiazzi. Nella Cappella Gemelli si può ammirare un’eloquente tela del Procaccini, San Carlo alla processione della peste di Milano con la reliquia del Santo Chiodo. Ai margini del borgo, l’ottocentesca Villa Crespi, oggi trasformata in albergo, cattura lo sguardo per la sua eccentrica architettura in stile moresco, con un solenne minareto che svetta sopra il tetto.
Condividi su Facebook

SCOPRI I LUOGHI DOVE POTER MANGIARE O SOGGIORNARE PER QUESTO ITINERARIO

Orta San Giulio

LEON D’ORO

Piazza Motta 42
Tel. 0322 911991
info@albergoleondoro.it
www.albergoleondoro.it
Chiusura: periodo in gennaio
Prezzi: 20-50 euro
In una villa del primo Ottocento che si affaccia sul lago, un locale dove le sorelle Ronchetti fanno cucina nel solco della tradizione seguendo l'andamento stagionale. Tra le specialità proposte meritano quelle a base di pesce di lago e funghi e dal menu ricordiamo: il fritto misto di lago, il risotto ai fiori di zucca e pesce persico. Si segnala inoltre, la bella varietà di formaggi e salumi tipici dell'alto Piemonte. Cantina in netta crescita.

Miasino

TAVERNA ANTICO AGNELLO

Via Solaroli 5
Tel. 0322 980527
agnello.orta@libero.it
www.ristoranteanticoagnello.it
Chiusura: gennaio, mercoledì
Prezzi: 13-25 euro
Situato all'interno di Villa Nigra, importante residenza d'epoca risalente al Cinquecento posta nella piazza del Municipio del paese, e circondato da uno splendido giardino, questo ristorante consiste nel proseguo di un'avventura cominciata più di 20 anni fa sulle rive del Lago d'Orta, quando la titolare Marialuisa e suo marito Giulio hanno iniziato a deliziare i palati dei loro ospiti con piatti tipici della cucina locale e regionale. Dal menu citiamo piatti classici come la bagna caôda, il vitello tonnato o la carne cruda (preparata col petto d'anatra) e piatti più particolari come il pollo con acciuga e olio tartufato e le costolette d'agnello alla menta e aceto balsamico; salumi locali, paste fresche fatte in casa e vini della zona a completare una proposta culinaria di tutto rispetto. Durante la settimana a pranzo, menu fisso a prezzo interessante.

Orta San Giulio

PICCOLO HOTEL OLINA (ORTA SAN GIULIO)

Via Olina 40
Tel. 0322 905532
orta@ortainfo.com
www.ortainfo.com
Sempre aperto
Prezzi: camera doppia 80-100 euro 
Nel centro storico dell'affascinante borgo sul lago, un piccolo albergo con poche camere molto ben tenute. Presso il ristorante si possono gustare piatti della cucina classica realizzati con prodotti locali e di stagione, con carne e pesce freschissimi e dolci rigorosamente fatti in casa. Il parcheggio gratuito è a circa 700 metri di distanza.

Ameno

MONTEROSA

Via A. Diaz 7
Tel. 0322 998174
info@albergoristorantemonterosa.com
www.albergoristorantemonterosa.com
Chiusura: gennaio- metà marzo
Prezzi: 80-90 euro a notte
Immerso nel verde, ma a breve distanza dal centro storico, in posizione panoramica con vista sul Monte Rosa, la gestione familiare da quasi 40 anni accoglie i propri ospiti in comode camere, in gran parte dotate di balcone con vista sulle montagne. Il ristorante con veranda propone piatti di cucina tradizionale piemontese e una fornita carta dei vini. I dintorni offrono diverse mete turistiche: i laghi, il Mottarone e le escursioni nella natura.