Villa Emo

Torna all'itinerario Asolo. Atmosfere palladiane
Precedenti Successivi
Foto itinerario
Area di Servizio Piave Est
DURATA 1 giorno
USCITA AUTOSTRADALE Conegliano
In collaborazione con touring
Villa Emo

Via Stazione 5
Tel. 0423476334
info@villaemo.tv.it
www.villaemo.org
Apertura: aprile-settembre, tutti i giorni 10-18; ottobre-marzo, tutti i giorni 10-17.30
Condizioni di visita: ingresso a pagamento

Tra le più belle ville venete oggi visitabili, venne fatta costruire nel 1558 da Leonardo Emo, membro di un’importante famiglia che aveva rivestito ruoli politico-amministrativi nel governo della Serenissima. Uomo colto e raffinato, oltre che ricco, Emo aveva voluto una dimora di campagna ispirata ai temi della classicità. Per questo aveva scelto il Palladio come architetto e Giovanni Battista Zelotti, allievo del Veronese, per dipingere le stanze del piano nobile. Oggi, passeggiando tra le sale, si osservano scene dedicate alla mitologia e alla storia antica che celebrano le virtù dello spirito e il controllo delle passioni, come si addiceva all’aristocrazia del tempo. Una particolarità sono le spighe di mais che compaiono in alcune decorazioni dei festoni, a indicare che le nuove colture arrivate con la scoperta dell’America erano conosciute a Villa Emo. La funzione agricola della villa è sottolineata dal Palladio quando descrive le lunghe barchesse dove stavano «i granai, le stalle e le cantine... che apportano utile al padrone et ornamento al luogo». Si dice che il suo proprietario si adoperò molto per la bonifica di queste terre. La villa, appartenuta ai conti Emo fino al 2005, è oggi proprietà della Fondazione Credito Trevigiano, che negli ultimi anni ha dato grande impulso alla sua conservazione, oltre a mantenerne la vocazione didattica e museale.

 

Condividi su Facebook

SCOPRI I LUOGHI DOVE POTER MANGIARE O SOGGIORNARE PER QUESTO ITINERARIO

MASER

DUE MORI TRATTORIA MODERNA

Piazza G. D’Annunzio 5
Tel. 0423950953
info@2mori.it
www.2mori.it
Chiusura: lunedì, ferie variabili
Prezzi: 13-35 euro, bevande escluse
In una cornice suggestiva e verdissima come quella delle colline di Asolo, uno chef giovane ed esperto si cimenta nel recupero della tradizione più genuina e autentica, puntando tutto sulla qualità dei prodotti e sul metodo di cottura. Né gas, né elettricità, solo l’ancestrale calore del forno a legna. Una scelta intelligente e coraggiosa, che richiede cotture lunghe e massima attenzione. Le materie prime di qualità provenienti dal territorio aiutano e valorizzano ulteriormente l’impresa. Oltre al pane a lievitazione naturale, cotto ovviamente a legna, i tagliolini all’uovo con fegatini di faraona e il classico baccalà mantecato sono solo alcune delle proposte eseguite alla perfezione. Bella la zona esterna, con vista incantevole sul paesaggio asolano.

ASOLO

LA TERRAZZA

Via Collegio 33
Tel. 0423951332
info@albergoalsole.com
www.albergoalsoleasolo.com
Chiusura: giovedì, periodo in gennaio
Prezzi: 20-50 euro
Più che una terrazza, un elegante salotto all'aperto nel cuore di Asolo, offre una magnifica veduta sul palazzo della Regina Cornaro e sulla settecentesca Villa Scotti Pasini. Cucina innovativa e raffinata con prodotti della tradizione e una particolare attenzione ai vegetariani. Dal menu: risotto al radicchio rosso di Treviso con carpaccio di gamberi rossi, scottata di cervo in sottobosco.