Loreto. Santuario d'arte e fede

Tappe precedenti Prossime tappe
Loreto. Santuario d'arte e fede
Area di Servizio Conero Ovest - Chienti Est
DURATA 2 giorni
USCITA AUTOSTRADALE Da Chienti est: Macerata-Civitanova Marche Da Conero ovest: Loreto-Porto Recanati
In collaborazione con touring
Loreto. Santuario d'arte e fede
Un colle tra il mare e i campi marchigiani, la leggenda di una casa volante, gli artisti del passato: ci sono tutti gli elementi perché il Santuario di Loreto sia uno degli epicentri della spiritualità europea. Visitarlo è come sfogliare un manuale di storia dell’arte, soffermandosi sui decori e al tempo stesso lasciandosi intenerire dai muri della casa in cui si dice che Gesù abbia vissuto a Nazareth e qui trasferita. Il passato spirituale e artistico di Loreto si approfondisce nel Museo Pontificio Santa Casa dove si resta conquistati dai dipinti di Lorenzo Lotto che qui trascorse gli ultimi anni di vita. Altri suoi capolavori si scoprono nella Pinacoteca civica di Recanati come la Vergine dell’“Annunciazione”; nella chiesa di San Domenico a Cingoli, dove spicca la “Madonna del Rosario”; a Mogliano con un’intensa “Assunzione della Vergine” in S. Maria di Piazza e infine a Monte S. Giusto, dove la chiesa di S. Maria della Pietà in Telusiano custodisce una sconvolgente “Crocifissione”.
Immergersi in questo piccolo borgo che ruota tutto intorno al Santuario ed emana un’intensa spiritualità è un’esperienza da compiere almeno una volta nella vita. Ancor prima di arrivare, si è subito catturati dal colpo d’occhio grandioso della basilica fortificata, alta, imponente e coronata da una cupola maestosa. Nella piazza della Madonna ci si sente avvolti dall’abbraccio della basilica e del Palazzo apostolico: all’interno della chiesa ci si perde nei secoli dell’arte e si resta stupiti davanti al rivestimento marmoreo della Santa Casa, capolavoro di scultura rinascimentale, scoprendo al suo interno gli spogli muri della casa di Gesù a Nazareth, che gli angeli avrebbero trasportato in volo dalla Terrasanta. All’ombra della basilica visse gli ultimi, tormentati anni della sua esistenza il pittore Lorenzo Lotto, lasciando una raccolta di capolavori che oggi fanno bella mostra nel Museo Pontificio Santa Casa. Il suo itinerario umano e artistico si approfondisce a Recanati, ammirando un nutrito corpus di opere nella Pinacoteca civica. Tra esse, il “polittico di San Domenico” fonde la perfezione dei volti alla precisa scatola prospettica, la “Trasfigurazione” emana misticismo e studiato arcaismo di forme e colori e l’“Annunciazione” intenerisce il cuore e stupisce per la perfetta mescolanza di intimità e sacralità. Nella deliziosa Cingoli, nel cuore delle colline marchigiane, ci si perde nei mille dettagli della “Madonna del Rosario”: i 15 medaglioni che spiegano i misteri mariani sono quadri nel quadro, da ammirare singolarmente. E se l’“Assunzione della Vergine” di Mogliano è intrisa di zelo controriformistico, la “Crocifissione” di Monte San Giusto era considerata dal grande storico dell’arte Bernard Berenson la più alta rappresentazione rinascimentale della tragedia sul Golgota, oltre che il capolavoro dell’artista.
Approfondisci
Condividi su Facebook

SCOPRI I LUOGHI DOVE POTER MANGIARE O SOGGIORNARE PER QUESTO ITINERARIO

Loreto

ANDREINA

Via Buffolareccia 14
Tel. 071970124
info@ristoranteandreina.it

www.ristoranteandreina.it
Chiusura: martedì e mercoledì a pranzo
Prezzi: 25/55 euro
Storico e rinomato indirizzo aperto da oltre mezzo secolo, oggi gestito da Enrico Recanati. Il ristorante propone una cucina che alterna tradizione e innovazione, tra i piatti: la lepre come una royale; il gnocco di patate viola ripieno di lepre in salmì; baccalà, erbe di campo, burro e lamponi. Ricca e interessante la cantina.

Cingoli

RISTORANTE DEI CONTI

Via Cristianopoli 47
Tel. 0733602882, 3392114143
info@hoteltettodellemarche.it
www.hoteltettodellemarche.it
Chiusura: martedì; gennaio
Prezzi: 15/35 euro
Direttamente collegato all'albergo Tetto delle Marche, del quale condivide la gestione, il ristorante accoglie in un ampio salone o in alcune salette più intime. La cucina marchigiana rivisitata è basata su prodotti locali, molti dei quali a chilometro zero. Piatti a base di funghi e tartufi, gamberi di fiume, salumi e formaggi di zona. La gestione familiare della sala e della cucina garantisce un ambiente caldo e gradevole, dove i piatti sono accompagnati da una curata lista dei vini, marchigiani e nazionali.

Cingoli

VILLA UGOLINI

Via S. Anastasio 28
Tel. 0733 604692
raffaela.rango@tiscali.it
www.villaugolini.it
Sempre aperto
Prezzi camera doppia: 70 euro
Nel verde delle colline marchigiane, un bel palazzetto con facciata in pietra a vista, pavimenti in cotto e arredi rustici. Camere ampie e luminose con mobili in legno massello, arricchite di recente da frigobar e cassaforte. Prima colazione servita in giardino o in veranda, a buffet dolce e salata; in cucina si utilizzano prodotti di zona o dell'azienda agricola di proprietà, come l'olio e i salumi.

Recanati

GALLERY HOTEL

Via Falleroni 85
Tel. 071981914
info@ghr.it
www.ghr.it
Sempre aperto
Prezzi: doppia 78/199 euro
In un palazzo del Seicento è stato ricavato questo albergo dagli ambienti eleganti e ricercati. Le ampie camere sono arredate in stile classico e presentano elementi di design, inoltre, le suite e le junior suite sono dotate di angolo soggiorno e vasca o doccia idromassaggio. Al Cafè Opera, spazio moderno ed elegante all'interno della struttura, è possibile trascorrere momenti di relax accompagnati dalle note di un pianoforte a coda; la cucina proposta è tipica marchigiana e i prodotti utilizzati sono della zona. Colazione di tipo continentale e terrazza panoramica una vasca jacuzzi da 8 posti completano l'offerta.